giovedì 2 agosto 2012

Cene da altri e pensieri sparsi.

Sono passate due settimane dall'ultimo post e mi sembrano mesi.
Sono stanca, fisicamente, mentalmente.
Sto cucinando tanto, tantissimo per lavoro e poco, pochissimo per me.
Questo è il motivo per cui non sto postando ricette.


Luglio ed agosto si sa, sono mesi in cui forse si ha meno voglia di stare davanti ai fornelli e poi, la sola idea di prendere in mano il Mac, appoggiarlo sulle gambe e scrivere...mi fa venire caldo.
E appoggiati al tavolo, direte voi. Sì, vero, ma mi piace così.
Mi piace accoccolarmi a letto o raramente sul divano, sistemare le foto e poi pubblicare i post.


In queste settimane però non ho smesso di mangiare, anzi.
Sono stata in un locale molto carino sui Navigli a Milano, si chiama Luca e Andrea, lo conoscevo per i cocktail (originali e fatti bene) e grazie ad una coppia di amici ho scoperto che anche la cucina è ottima.
Un'altra meravigliosa scoperta milanese che devo a due amici è il Nisida, ristorante napoletano in zona Isola. Io amo la pizza e quella con il cornicione ripieno credo entri di diritto nella mia top 5.
Chi ha assaggiato i primi è rimasto totalmente soddisfato, voto 9 per questo locale verace ;)
Per far riprendere mia sorella che è lì lì per partorire e in città soffre il caldo, siamo corsi all'Aple del Viceré con bruschette e spiedini al seguito! 
Sono stata a cena in una tigelleria a Tradate, il nome del locale è Pepito, le ragazze che lo gestiscono sono molto simpatiche e la cucina è ottima.
Con pochi euro a testa si possono gustare tigelle fatte in casa a volontà accompagnate da salumi, formaggi e salse.
Per finire, ovviamente, tigelle con salsa al cioccolato bianco o Nutella oppure deliziosi dolci della casa.
La cena di pesce preparata da Elisabetta merita un applauso.
Bella e brava la cara Eli cucina anche il pesce egregiamente. Non voglio sminuire l'importante lavoro fatto dal suo compagno :), tostare il pane richiede impegno e dedizione ma credo che in questi gamberetti piccanti ed in questa paella di pesce fresco ci sia più lo zampino femminile rispetto a quello maschile.
Mi vedo costretta a chiedere un bis per assistere anche alla preparazione (chi ha orecchie per intendere.... :) )
E dopo il pesce ecco la carne, non la amo, credo di averlo già scritto da qualche parte nel delirio di oltre un anno di post ma, come dice la mamma: ogni tanto, Silvia, ci vuole.
Davanti ad un hamburger di Road House Grill, Dani, e a tre mini burger, io, abbiamo parlato a lungo dell'idea di diventare vegetariani, per ora è solo un'idea e, se lo farò o lo faremo, credo che non lo publicizzerò, meglio andarci cauti con certe dichiarazioni di intenti.


Per ora ho comprato "Se niente importa", un libro che parla di carne e delle barbarie negli allevamenti intensivi, vedremo che mi succederà nei prossimi mesi.

5 commenti:

  1. Ciao Silvia,sono arrivata per caso e ne sono felice. almeno in questo post, ho trovato utilissssssimi riferimenti a locali da conoscere e provare.Sono a Milano da 10anni, ora in vacanza fino a settembre,ma al rientro SICURAMENTE tornerò a rileggere questo post per scovare le tue indicazioni. Buone ricette e a presto,Sara.

    RispondiElimina
  2. Sono arrivata nel tuo blog per caso in uno di quei viaggi internet in cui si va all'avventura, senza una meta... e di solito non lascio commenti, altrimenti passerei la giornata così!
    ma qui mi fermo un attimo per due motivi. Il tuo oscillamento da onnivora a vegetariana, che comprendo benissimo da ex onnivora, e il Canada, dove vedo che hai viaggiato quest'estate, e di cui mi sembri entusiasta! Io ho conosciuto una coppia italo-anglo-canadese l'estate scorsa nel mio paesello, e lei che è giornalista ha scritto questo:
    http://profumodicosebuone.blogspot.it/2012/08/cene-da-altri-e-pensieri-sparsi.html#comment-form
    Io stentavo a riconoscere il paese in cui vivo... ne ho un'opinione diametralmente opposta, ma capisco che chi ci passa brevemente ne coglie solo gli aspetti superficialmente deliziosi! Gliel'ho fatto notare, dicendole che probabilmente anche io in un viaggio in Canada avrei avuto le stesse impressioni! e infatti le ho trovate qui nei tuoi reportage, per cui glieli girerò!
    Spero che la lettura di Foer sia stata di ispirazione, nel mio blog trovi altri spunti e idee di lettura.
    ciao e buona estate
    MaVi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie MaVi, mi fa piacere che tu ti sia fermata qui! :)

      Elimina
  3. http://m.theglobeandmail.com/life/travel/destinations/my-italian-escape-a-converted-stable-2-red-wine-and-olives-galore/article4460514/?service=mobile

    scusami, il link dell'articolo della mia amica canadese è questo, sopra ho incollato quello che pensavo di aver spedito a lei... che infatti me lo ha chiesto! verrà a visitarti anche lei!
    ciao, spero a presto!

    RispondiElimina
  4. Grazie MaVi! Leggeró con piacere l'articolo che mi hai suggerito! :-)

    RispondiElimina

I vostri commenti sono preziosi! Grazie a chi mi scriverà :-)