lunedì 30 maggio 2011

Torta multicolore al pan di spagna e crema di latte

Sabato abbiamo festeggiato il compleanno di mia sorella! Dopo i biscottini Ti.Vi.Bi. di giovedì ecco la torta! Ho trovato la ricetta su misya.info e mi scuso se questo post sarà lungo, la torta in realtà è semplice da preparare, è solo un pò laboriosa ed ho cercato di spiegare al meglio con le foto :-)
Era la prima volta che mi cimentavo in una torta simile e, per fortuna, la mia amica Lidia è venuta ad aiutarmi! E' stata preziosa perché, oltre a darmi una mano con i vari impasti, mi ha spiegato come preparare la glassa e come utilizzare i coloranti per alimenti.
Vorrei farvi vedere prima il risultato e poi spiegarvi come ci siamo arrivate :-)


Rispetto alla ricetta originale abbiamo variato alcune cose, abbiamo raddoppiato gli ingredienti per la crema per poter ottenere 4 strati di crema anziché 2, di conseguenza abbiamo utilizzato sia il pan di spagna al cioccolato fatto in casa (3 strati) sia il pan di spagna già pronto (due strati). Ovviamente potete fare voi entrambi ma noi non avevamo il tempo per fare il doppio impasto. Anziché decorare con la stessa crema usata per gli strati abbiamo glassato la torta e poi abbiamo decorato con coriandoli e fiori di zucchero.
Fatte le dovute premesse ecco cosa serve:
Per pan di spagna al cioccolato 26cm:
250 gr di cioccolato fondente
100 gr di burro
100 ml di latte
200 gr di farina 00
100 gr di zucchero
4 uova
1 bustina di lievito
una confezione di pan di spagna già pronto (facilmente reperibile al supermercato)
Per la crema al latte:
400 ml di latte
100 gr di zucchero
40 gr di farina 00
2 cucchiaino di essenza di vaniglia (o vanillina)
500 ml di panna da montare
1 flacone di colorante giallo e 1 flacone di colorante rosso F.lli Rebecchi

Per la bagna:
250 ml di acqua
3 cucchiai di zucchero

Per la glassa:
200 gr zucchero a velo
4 cucchiai di acqua

Fate sciogliere il burro e il cioccolato fondente in un pentolino. Appena saranno sciolti, aggiungere il latte mescolando fino a formare una crema liscia e omogenea.
Lasciate raffreddare la crema al cioccolato e nel frattempo separare i tuorli dagli albumi. Sbattete i tuorli con lo zucchero, e in un’altra terrina montate gli albumi a neve ben ferma. Non appena la crema al cioccolato si sarà raffreddata, aggiungerla ai tuorli sbattuti.
Aggiungete all’impasto la farina setacciata insieme al lievito.In ultimo incorporate delicatamente gli albumi montati a neve e mescolate fino ad ottenere una crema liscia.

Versate il composto per il pan di spagna in una teglia da 26 cm di diametro precedentemente imburrata e infarina, cuocete nel forno già caldo a 180° per 30 min. Quando sarà cotto andrà fatto raffreddare bene e poi tagliato in tre strati, fate attenzione, se sarà ancora caldo c'è il rischio che possa rompersi!

Mentre il pan di spagna cuoce preparate la crema al latte.
Montate la panna e mettetela in frigo (io ho usato la panna vegetale già zuccherata)
Portate ad ebollizione il latte in una casseruola, appena vedrete le prime bolle toglietelo dal fuoco ed aggiungere la farina, la vanillina e lo zucchero setacciato.
Rimettete la crema sul fuoco e fate addensare la crema cuocendola un paio di minuti, mescolando di continuo per evitare che attacchi.
Una volta che la crema al latte si sarà completamente raffreddata aggiungerla alla panna montata, mescolate bene e riponete in frigo.

Ora è il momento di preparare la bagna che serve per ammorbidire il pan di spagna: portate ad ebollizione 300 ml di acqua, aggiungete 2 cucchiai di zucchero e mescolate bene, se volete anche 2 cucchiai di liquore al cacao, amaretto Di Saronno o Alkermes. Nel frattempo in pan di spagna sarà cotto e magari anche già freddo. Se così fosse tagliatelo in 3 strati orizzontali e prepariamoci per assemblare la torta.

Mettete la base sul vassoio, cospargetela di bagna poi mettete il primo strato di crema (noi l'abbiamo lasciata bianca), prendete un disco di pan di spagna chiaro (attenzione che dovrete rifilarlo un pochino magari per portarlo alla larghezza giusta) e appogiatelo sopra.
Ora dividete la crema al latte in due terrine, in una aggiungete 4 chucchiai di colorante alimentare giallo, mescolate e disponete il secondo strato.
Ricoprite con del pan di spagna al cioccolato e bagnatelo.Il terzo strato è arancio quindi basta aggiungere un cucchiaio di rosso alla crema gialla, mescolate bene, stendete, adagiate sopra il pan di spagna chiaro, bagnatelo e siamo pronti per l'ultimo strato.
Prendiamo la crema messa da parte, aggiungiamo 2 cucchiai di rosso, mescoliamo e versiamo.Infine compriamo tutto il dolce con l'ultimo disco di pan di spagna.


La glassa va preparata all'ultimo momento, per farcire tutta questa torta abbiamo usato 2oo gr di zucchero a velo e 4 cucchiai di acqua. Mettete lo zucchero a velo in un recipiente, aggiungete i cucchiai d'acqua e mescolate bene, aggiustate l'acqua in modo che la glassa non sia né troppo dura da spalmare né toppo liquida altrimenti non si indurirà bene.


La scritta l'abbiamo fatta con della glassa a cui abbiamo aggiunto un cucchiaino di colorante rosso, poi abbiamo usato uno stuzzicadenti come pennino e abbiamo scritto
Disponete le decorazioni che preferite e mettete nel frigo per almeno un'ora prima di servire.


Ecco come si presenta una volta tagliata!

giovedì 26 maggio 2011

Biscottini Ti.Vi.Bi. - alla marmellata

Ieri era il compleanno di mia sorella!!! Festeggeremo nel fine settimana, quindi rimando al week end la torta e la consegna del regalo ma…non potevo lasciarla senza un dolcino proprio il giorno del suo compleanno!
Volevo farle dei biscottini con la marmellata, ho curiosato tra i ricettari dei blog che seguo e ho trovato ricette meravigliose alla fine ero indecisa tra quella di Luana nel blog "Sognando Dolcezze" e quella della Patata Zuccherina, la scelta è stata difficile ma alla fine ha vinto la seconda (la ricetta di Luana è solo rimandata, andate a vederla perché è proprio invitante!)
Rispetto alla ricetta originale ho usato anche la maizena, e aggiunto del cacao per rendere l'impasto di due colori, ecco qui! Buon compleanno Zu!!!
150g di farina
100g maizena (oppure 250 gr di farina)
125g di zucchero
125g di burro
1 uovo
Liquore Amaretto anzi "Di Saronno" ;-)
pizzico di sale
marmellata (io ho usato fragole e ciliegie ma vanno bene tutti i gusti)
due cucchiai di cacao amaro


Setacciate la farina e la maizena, aggiungete lo zucchero e disponete a fontana
Rompete l'uovo al centro della fontana e poi aggiungere il burro morbido tagliato a pezzetti (non fuso) e il sale

Impastare con la punta delle dita e appena avrete ottenuto un impasto compatto avvolgetelo nella pellicola e mettetelo in frigo (io l'ho lasciato per 30 min, se potete lasciatelo un'ora)
Togliete la pasta dal frigo prendetene una piccola parte, diciamo 1/3 e aggiungete due cucchiai di cacao, impastate bene per amalgamare. Stendete con il mattarello in una sfoglia alta 5 mm

Con le formine per biscotti date la forma che preferite, io ho usato un cuore per la base fatta con l'impasto chiaro e un cuore più piccola per la parte superiore fatta con l'impasto al cacao
Prendete il biscotto da usare come "base" stendete un velo di marmellata, appoggiate sopra la formina più piccola, l'eventuale decorazione (io ho usato cuori di zucchero) e, prima di infornare, spennellate tutto (impasto e marmellata) con amaretto di Saronno, nel forno si creerà una sottilissima crosticina!

Infornate a 180° per 15 minuti (controllateli sempre però!)


Ho provato anche a usare due forme dello stesso diametro quindi senza marmellata che sborsava e sono venuti buonissimi, il centro resta leggermente morbido e l'esterno è più duro, si sente bene il sapore del burro…attenzione alla cottura però, anche un minuto in più li rende duri, piuttosto, se vi sembrassero cotti, sfornateli un minuto prima ;-)

martedì 24 maggio 2011

Torta alla marmellata di ciliegie e crema Chantilly

Il pranzo di domenica a base di cous cous è terminato con questa torta!
La ricetta di partenza l'ho trovata sul blog di Torta di Rose, la sua ricetta era pensata per una teglia da 20 cm di diametro, essendo la mia da 24 cm ho aumentato un po' le dosi.

La ricetta originale è molto bella, però ho pensato che se avessi preparato una crema da servire con la torta sarebbe stata ancora più buona, così mi sono cimentata con la mia prima Crema Chantilly!

Andrebbe preparata con la vaniglia in stecche ma non avendola mai usata non volevo fare pasticci proprio il giorno del pranzo con i miei genitori! Quindi ho optato per un aroma alla vaniglia Paneangeli (si compra al supermercato)

Per la torta:
50 gr farina
150 gr maizena
3 uova
150 gr zucchero
150 gr burro
150 gr marmellata di ciliegie
1/2 bustina lievito

Per la crema:
200 ml panna fresca
50 gr zucchero a velo
1/2 filetta di aroma alla vaniglia


Lavorate con la frusta il burro fuso e lo zucchero, incorporate le uova una alla volta e, in ultimo, la mezza bustina di lievito. Continuando a mescolare per 5 minuti fino a che l'impasto non sarà leggero e spumoso.
Versate l'impasto in una teglia precedentemente imburrata e infarinata e poi, con l'aiuto di un cucchiaino, appoggiate la marmellata sull'impasto, durante la cottura sprofonderà fino al fondo della teglia e la vostra torta avrà un fondo morbidissimo!

Mentre staccavo la torta dalla teglia un po' di marmellata è rimasta attaccata al fondo, imburratela bene, comunque non preoccupatevi se accadrà, tanto rimarrà sotto! ;-)
Infornate per 40 minuti a 180°C


Poco prima di servire la torta ho preparato la crema, fatelo proprio all'ultimo perché si smonta facilmente.
Mettete in frigo il recipiente nel quale monterete la panna almeno 30 minuti prima rispetto a quando la preparerete. In un recipiente freddo la panna si monterà meglio!
Ho usato la frusta manuale, ma "mi giuro" solennemente di comprarne al più presto una elettrica! :-)
Montate la panna e una volta che sarà ben ferma aggiungete lo zucchero a velo e la vanillina, date un'ultima passata con la frusto o, delicatamente, con un cucchiaio per non smontarla. Servite un cucchiaio di crema accanto alla torta, la renderà ancora più morbida e delicata.

lunedì 23 maggio 2011

Pomodori ripieni di cous cous farcito

Prima di pubblicare la ricetta vorrei ringraziarvi!! In poco più di un mese ho ricevuto 1500 visite!
Non ho idea di quali siano gli standard per i blog, ma se penso che 1500 persone, esclusa la sottoscritta perchè non conteggio i miei ingressi, sono entrate qui, hanno letto e magari mi hanno lasciato un commento...sono stupita e felice! :-)

Detto questo, mi asciugo la lacrimuccia e vi racconto cosa ho fatto ieri: ho invitato i miei genitori a pranzo!!
Volevo preparare qualcosa di carino ma, dato il caldo, ho cercato una ricetta che fosse anche fresca e leggera.
Nel blog di Lyla ne ho trovata una strepitosa, l'idea è la stessa, ho solo modificato le dosi e "il finale":

350 gr cous cous
4 scatolette di tonno al naturale
20 olive verdi
8 pomodori grandi
4 foglie di basilico
6 foglie di menta
origano
sale
olio

Preparate il cous cous, le istruzioni sono molto semplici e quasi sempre riportare sul retro delle confezioni delle varie marche.
In breve: fate bollire tanta acqua quanti sono i grammi di cous cous (es. per 100 gr usare 100 ml di acqua).
Appena bolle aggiungete il sale, non appena il sale si sarà sciolto spegnete l'acqua, versate un cucchiaino d'olio ogni 100 gr di cous cos e poi versate il cous cous nella pentola. Mescolare con una forchetta per evitare i grumi e copritelo. Aspettate 5 minuti e poi mescolatelo di nuovo aggiungendo un cucchiaio d'olio o una noce di burro ogni 100 gr.


Lavate i pomodori e tagliate la parte superiore, tenetela da parte perché servirà per chiuderli.
Svuotate il pomodoro con l'aiuto di un coltello e di un cucchiaio da caffè e tenete da parte l'interno perché si userà per la farcitura.


Prendete tutti gli interni dei vari pomodori, tagliateli a pezzi piccoli, aggiungete il tonno, le olive tagliate a pezzi, basilico, origano e menta.
Aggiungete il cous cous e mescolate molto bene. Se vi sembra troppo asciutto mettete ancora dell'olio.


Riempite i pomodori con il cos cos farcito, quello che avanza potrete servirlo in una ciotola (come ho fatto io) o usarlo come letto per appoggiare i pomodori (come ha fatto xxxxx nella ricetta che ho seguito)

Io ho preferito servirli tiepidi quindi li ho messi a scaldare per 5 minuti nel forno già caldo a 180°. Temevo che il pomodoro si raggrinzisse, invece sono rimasti intatti!

sabato 21 maggio 2011

Muffins alla marmellata di fragole

Muffins a colazione!! Mi piacciono tantissimo!!


Sono partita da questa ricetta http://www.cookaround.com/yabbse1/entry.php?b=30030 e poi ho modificato un pò le dosi

150 gr marmellata
4 cucchiai di latte
80 gr burro
70 gr zucchero
200 gr farina
2 uova
pizzico sale
lievito

Mettete la marmellata in una ciotola e aggiungete i 4 cucchiai di latte, mescolate per amalgamare ma non preoccupatevi se resteranno dei grumi di marmellata anzi, lasciateli, sarà più bello il risultato finale* - vedi asterisco in fondo alla pagina ;-)

In un'altra ciotola montate le uova con lo zucchero, una volta che saranno spumose aggiungete il composto di marmellata e latte, burro fuso, sale, lievito e mescolate delicatamente per non smontare le uova

In ultimo incorporate la farina setacciandola e mescolando sempre delicatamente

Con l'impasto ottenuto riempite fino a metà uno stampo per formina per muffins o i classici pirottini in carta
Infornate per 20 minuti a 180°, un consiglio, mentre versate l'impasto nelle formine pulite bene le formine fate in modo che non resti sui bordi, altrimenti brucia!

* ecco perché è meglio lasciare quale grumo di marmellata

venerdì 20 maggio 2011

Merluzzo con sugo di pomodori, olive e curcuma

L'idea iniziale era di cenare con un'insalata, poi mi sono ricordata di avere del merluzzo surgelato e il frigo offriva pomodori e olive!
Non sto nemmeno a dirvi che con il pesce fresco sarebbe stata tutta un'altra cosa..lo sapete già, però vi garantisco che anche così si è rivelato molto gustoso :-)


4 filetti di merluzzo
2 pomodori piccoli
3 cucchiai di farina
2 olive nere
concentrato di pomodoro
curcuma
peperoncino
pepe
basilico
sale
olio
cipolla

Mettete il merluzzo in acqua bollente e salata per 6 minuti


Nel frattempo tagliate i pomodori a pezzi piccoli e scaldate in una padella 3 cucchiai di olio, appena è caldo fate rosolare dei cubetti di cipolla


Mettete il merluzzo in padella e rosolatelo da entrambi i lati per due o tre minuti, attenzione all'olio bollente, io ho fatto un disastro ieri sera! :-)


Aggiungete i pomodori, la curcuma, il peperoncino e mescolate; non indico le dosi delle spezie perché ognuno le utilizza a proprio gusto


Poi versate un bicchiere e mezzo di acqua e tre cucchiai di farina che serviranno per creare il sughetto, aggiungete un cucchiaio di concentrato di pomodoro e mescolate delicatamente per non rompere i filetti, assaggiate il sughetto per aggiustare il sale


Tagliate due olive nere a pezzi piccoli e unitele al pesce. Se il sugo vi sembrasse troppo denso aggiungete mezzo biccheire d'acqua, in ultimo una spolverata di pepe nero


Servite con due foglioline di basilico

giovedì 19 maggio 2011

Un "quasi" tortino di melanzane

Pranzo in ufficio, un pò triste, ma quando si lavora in una zona che non offre NIENTE, e quando dico niente significa che ci sono palazzoni di 8 piani, palazzi, binari, palazzi e il bar più vicino è a 10 minuti a piedi (sono a Milano...in 10 minuti in una zona decente se ne trovano anche 5 di bar)


Oggi avevo portato una mozzarella e delle melanzane gentilmente grigliate da mami (ieri sera mi ha preparato il sacchettino che chiamo "se non ci penso io, tu muori di fame" con dentro un pò di cose buone).
Il basilico, che ormai regna incontrastato sulle altre piante del balcone, mi ha regalato 3 foglie molto belle e sta mattina ho infilato anche loro nel cestino del pranzo.


Quindi? Ho pensato ad un modo per rendere giustizia alle melanzane e far sì che il pranzo in ufficio fosse un pò meno triste :-)

melanzane grigliate
una mozzarella
3 foglie di basilico
salsa di soya

Disponete le melanzane grigliate, sminuzzate il basilico e versate un goccio di salsa di soya


Tagliate la mozzarella a fette molto sottili e ricoprite le melanzane.


Poi di nuovo, melanzane, basilico, soya, mozzarella



L'ultimo strato dovrà essere di mozzarella



Tutto nel microonde per 2/3 minuti a 700w!



Olé! Alla faccia dei piatti freddi del bar (che comunque qui non c'è!)